fbpx

"Don't worry, be ZEN"
Animazione, Yoga e Benessere interiore

Il fitness in villaggio non riguarda solo attività di acquagym, total body e coreografie, ma sempre più spesso dà spazio a sessioni di yoga e meditazione per la riscoperta del proprio benessere interiore e spirituale.

Corpo e mente dialogano costantemente e, una volta abbandonati i ritmi frenetici della città, durante le vacanze estive diventa più facile rimettere la propria vita interiore al primo posto.  Ma come? L’animazione può tutto.. E sì, può anche creare occasioni di benessere psicofisico!

Durante la stagione, i nostri responsabili e animatori fitness organizzano spazi e momenti zen dedicati allo yoga e alla meditazione. Si tratta di un vero e proprio percorso di pace e relax.. In altre parole, una serie di incontri a tu per tu con la propria anima!

Un bellissimo esempio è quello creato dalla nostra responsabile animazione Marika durante la stagione estiva appena trascorsa. Con i suoi appuntamenti quotidiani chiamati “Don’t worry be zen”, Marika ha regalato agli ospiti del Garden Beach occasioni di benessere interiore ed evoluzione spirituale. 

__

ORE 18.00 Happening “DON’T WORRY BE ZEN

Tutti i pomeriggi quando alle 17.45 “arredavo” il prato vicino alla piscina appendendo le bandierine tibetane, posizionando in cerchio i fiori di loto attorno al mandala e accendendo un bastoncino di incenso, mi sentivo circondata e attraversata dall’energia della Natura e dell’Universo.

Quando poi si diffondeva in sottofondo la musica relax, quell’angolo del villaggio si trasformava in un’oasi di calma e pace in cui si sono avvicinati ospiti di tutte le età e provenienza con totale apertura e curiosità, anche se non avevano ben chiaro come si svolgeva l’incontro che avevo deciso di chiamare “DON’T WORRY BE ZEN“.

Mi piaceva l’idea che tra tutti gli appuntamenti sportivi e fitness mirati al fisico, ci fosse nel programma anche un momento della giornata in cui ci si potesse dedicare al benessere mentale e interiore… e, a pensarci bene, non è un caso se nel vocabolo animazione è contenuta la parola “anima”.

La tecnica di rilassamento che ho scelto è stata quella delle “immaginate“, ovvero guidavo con la mia voce delle visualizzazioni e le reazioni delle persone sono state meravigliose… è successo davvero di tutto: conoscenze, condivisioni, scoperte, riflessioni, momenti emozionanti e divertenti, tanto relax e serenità mentale (e di conseguenza anche beneficio fisico).

La cosa che mi ha reso davvero felice è che ancora adesso, a stagione finita, mi scrivono in tanti facendo riferimento a quell’appuntamento: 

<<Il tuo happening mi manca tantissimo, magari lo facessimo tutto l’anno!>>

<<Sai che grazie al tuo Zen mi sento meglio?!>> 

<<Che bello aver avuto l’opportunità di conoscere differenti prospettive con cui affrontare la vita!>>

<<Quante cose riesco ad immaginare dopo i nostri incontri e quanto mi fanno bene>>.

D’altronde “HAPPENING” non vuole forse dire “ritrovo in cui tutto può succedere”?

E quello che è successo è che ogni volta che, al termine dell’incontro, riponevo gli “strumenti spirituali” nella mia scatola mi sono sentita piena di gratitudine e più ricca… di una ricchezza “speciale”… che non si pesa su nessuna bilancia e non si vede su nessun conto corrente, ma si sente nel nucleo che è dentro di noi nel profondo e che provvede al nostro benessere ogni istante della nostra vita.

L’evoluzione spirituale viene stimolata e accresciuta da quella collettiva.

Namasté.

Marika Pasut, Resp. Garden Beach – Estate 2020

Messenger icon
Send message via your Messenger App